Addio Truffe Rca: In Arrivo il Sistema “Falco 193”

Truffatori assicurativi tremate! E’ in arrivo un sistema elettronico destinato a scovare ogni veicolo che circoli sul territorio italiano senza copertura assicurativa obbligatoria. Il nuovo sistema prende il nome di “Falco 193“, dal numero dell’articolo del Codice della Strada (193 appunto) che obbliga i guidatori italiani a circolare sulle strade col proprio veicolo (a quattro, tre o anche due ruote) esclusivamente con polizze assicurative in stato di validità e conformi alla legge italiana. Il fenomeno delle truffe assicurative, purtroppo, è diventata una triste consuetudine in Italia. Specialmente al sud, dove negli ultimi anni c’è stato un vero e proprio boom di “incidenti” che vedono l’accaparrarsi truffaldino dei risarcimenti assicurativi a seguito di testimonianze false o, ancor più grave, per mezzo dell’invenzione di falsi sinistri! Ecco del perché l’introduzione di Falco 193 viene considerata una vera e propria manna dal cielo! Ma come funziona? Questo sistema, grazie ad una tecnologia sofisticata, rileva la targa del veicolo, interroga il database nazionale ANIA e con un tempo medio inferiore ai 5 secondi, comunica tramite un “alert” direttamente sul display wireless della pattuglia su strada quale autoveicolo fermare per effettuare i controlli.

sistema falco 193

Quindi, per funzionare efficacemente, Falco 193 necessita della presenza di due pattuglie di agenti, i cui compiti dovranno essere così suddivisi: la prima pattuglia, funge da supporto tecnico di Falco 193 ed ha il compito di controllare i dati, verificando possibili errori; la seconda, riceve i dati elaborati e provvede a fermare il veicolo sprovvisto di polizza assicurativa o con assicurazione falsa. In pratica, se Falco 193 non è in grado di scovare veicoli senza copertura assicurativa, è però capace di riconoscere veicoli che siano stati assicurati con tagliando falso. Falco 193 è stato progettato anche per sostenere ritmi di traffico molto intensi, come quelli presenti nelle principali strade cittadine o le autostrade. L’invenzione di questo sistema si deve a tre giovani di Casalpusterlengo, in provincia di Lodi. E potrebbe portare ad una vera e propria rivoluzione del settore assicurativo. Al momento il progetto è ancora in fase di sperimentazione, ma si sta rivelando molto promettente ed efficace: dai test effettuati sul campo Falco 193 è stato in grado, con reali fermi e verifiche del veicoli, di confermare la sua efficacia scartando oltre il 90% dei veicoli che sarebbe risultato in regola, concentrando l’attenzione solo su pochi mezzi risultati all’effettivo controllo (passibili di sanzione in buona percentuale!).

falco 193Questo tipo di rilevatori di ultima generazione si andranno ad aggiungere ad altri sistemi anti-truffe, come quello della scatola nera (chiamata “AssiPas”). Ad ogni modo, la privacy del cittadino sarà garantita: infatti, Falco193 non necessità di dati personali per funzionare, ma solo di accedere al database (che è già a disposizione delle autorità competenti), in modo automatico ed in tempo reale. Inoltre vengono segnalati i soli veicoli che risultano sprovvisti di assicurazione, scartando tutti i dati degli altri veicoli transitati.

Articoli Correlati

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Reddit0

Be the first to comment on "Addio Truffe Rca: In Arrivo il Sistema “Falco 193”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*