Assicurazione Auto: I Tempi Del Risarcimento

Come purtroppo molto sanno, prevedere i tempi del risarcimento non è facile e per una serie di motivi. Innanzitutto è bene sfatare il mito: ovvero che entro 90 giorni dal sinistro si riceveranno i soldi per le lesioni subite. I termini per fare l’offerta, che sono di competenza della compagnia che deve pagare, sono i seguenti: 60 giorni per i danni materiali (30 se è stato compilato il CID a doppia firma in risarcimento diretto) e 90 giorni per il danno alla persona. A loro volta, i termini presentano due caratteristiche importanti:

  • se scadono, il danneggiato avrà diritto di iniziare un’azione giudiziaria (con conseguente anticipazione dei costi);
  • i termini decorrono da quando la domanda è stata correttamente formulata e possono venire interrotti dalla richiesta della compagnia di integrare la documentazione fornita, se incompleta.

risarcimento danni assicurazionePer quanto riguarda invece la documentazione necessaria per ottenere un’offerta dei danni materiali, basterà una semplice richiesta danni (non una denuncia di sinistro, ma una richiesta vera e propria di risarcimento!) e l’indicazione del luogo e della disponibilità per far svolgere la perizia. In seguito, si potrà inviare tutta la documentazione riguardante la riparazione, deposito, noleggi o rottamazione. Invece, se il sinistro ha causato lesioni, il discorso è leggermente più complesso. A questo proposito, il Codice delle Assicurazioni private dice che la richiesta “deve includere l’attestazione medica comprovante l’avvenuta guarigione con o senza postumi permanenti“. Questo ha un significato ben preciso: fino a quando il danneggiato non sarà guarito, i 90 giorni non decorrono e quindi non possono essere “bloccati” dalla compagnia. A questo punto, finché non esiste un certificato che comprovi la guarigione clinica (o comunque fino a quando il medico fiduciario della compagnia non vi abbia visitato), non potete citare in giudizio la compagnia assicurativa che non paga! In questi casi è consigliabile rivolgersi ad un medico legale “di parte”, così da ottenere una relazione che valuti i danni fisici subiti…..prima che essi siano valutati dal medico fiduciario della compagnia. Ad ogni modo, dall’avvenuta guarigione, dovrà passare ancora un pò di tempo, necessario all’ottenimento della relazione citata precedentemente.

Una volta spedito tutto e decorsi complessivamente i 90 giorni (con una pausa che di norma dura almeno 4 mesi per attendere l’avvenuta guarigione clinica), in caso di postumi permanenti, allora si arriverà all’offerta della compagnia: che potrà essere congrua o meno al danno subito! Per concludere, bisogna dire che 1 anno di attesa per riuscire ad ottenere il risarcimento del danno da incidente stradale non è di per sé indice di una cattiva gestione della pratica. Potrebbe essere difficile da credere, ma non è da considerarsi strano! Purtroppo, sono i tempi della burocrazia italiana e si può solo sperare che una riforma del settore assicurativo possa riuscire a snellire il processo e i tempi del risarcimento.

Articoli Correlati

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Reddit0

Be the first to comment on "Assicurazione Auto: I Tempi Del Risarcimento"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*