Come Trasferire La Polizza Assicurativa Da Un Veicolo All’Altro

Il trasferimento di una polizza assicurativa da un veicolo all’altro avviene quando se ne vende o rottama uno: in questo caso, l’assicurazione di quello “vecchio” si può trasferire a quello nuovo che si acquista (o che si ha già ovviamente, ma privo di copertura assicurativa!). Questa è sì una procedura semplice….ma che può avere alcuni dettagli che cambiano a seconda della compagnia di assicurazioni della quale siete clienti.

polizza

Procedura Trasferimento Polizza Auto/Moto

Come ho accennato precedentemente, la “portabilità” della polizza auto/moto è possibile solo se si vende o si rottama un veicolo e si vuole portare l’assicurazione in corso di validità ad un altro. In ogni caso, tenete a mente che solitamente per trasferire l’assicurazione ci si deve recare presso una sede della compagnia assicurativa con i seguenti documenti:

  • certificato e il contrassegno del vecchio veicolo già assicurato;
  • la carta verde;
  • la documentazione attestante la vendita o rottamazione del vecchio veicolo;
  • l’eventuale esportazione definitiva all’estero del veicolo e la cessazione definitiva della circolazione con conseguente restituzione della targa e il libretto del veicolo nuovo da assicurare.

P.S.: ricordate che da Settembre 2013 scatterà l’obbligo di “home insurance”, dunque si potrà operare direttamente dal sito della compagnia come accade già per chi ha un’assicurazione online.

Situazioni Particolari

Nel trasferimento della polizza auto/moto da un veicolo all’altro, non esiste una procedura unica ed universale! Esistono dei casi particolari, ovvero…

  • Se non volete vendere il veicolo, potete più semplicemente fare il passaggio di proprietà ad un parente convivente che sia neopatentato o che abbia l’attestato di rischio scaduto da almeno 3 mesi dall’ultimo contratto assicurativo: grazie alla Legge Bersani verrà ereditata la classe di merito meno onerosa!
  • Sempre non avete intenzione di vendere il vostro veicolo o comunque volete mantenere la polizza ma avete un altro mezzo da assicurare (che prima non sia mai stato assicurato), potete sfruttare a vostro vantaggio un’altra norma della Legge Bersani: in pratica, dovrete sospendere l’assicurazione ancora attiva, poi ne stipulate una nuova per la nuova auto/moto/altro mezzo, così manterrete la stessa classe di merito (la legge dice che si possono assicurare due veicoli dello stesso proprietario con la stessa classe di merito, ma solo se la seconda auto non sia mai stata assicurata!). Quando poi deciderete di usare nuovamente il vecchio veicolo, potrete riattivare la prima assicurazione o trasferirla ad un altro veicolo che avrete nel frattempo acquistato.

Articoli Correlati

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Reddit0

118 Comments on "Come Trasferire La Polizza Assicurativa Da Un Veicolo All’Altro"

  1. PLUTINO FRANCESCO | 28 maggio 2014 at 08:30 | Rispondi

    Penso che tutto questo sia assolutamente dittatoriale è solo un’altro modo per ingrassare sempre di più le compagnie di assicurazioni e sottrarre soldi ai poveri cittadini che sono obbligati a sottostare a tutte queste regole fatte a doc. Se io ho un’auto che mi ha regalato mio padre e dopo 7 anni decido di comprarne una nuova e quindi passare l’assicurazione dell’auto regalata da mio padre sull’auto nuova, senza vendere la vecchia auto in quanto regalo di mio padre e tenerla chiusa nel mio garage come ricordo, non vedo perchè non debba poter usufruire dell’assicurazione che ho già?

  2. Salve, il trasferimento di polizza e’ possibile su un veicolo gia’ di proprieta’ ma privo di copertura assicurativa perche’ non si e’ rinnovata la polizza ? Non riesco a capire cosa si intenda per “privo di copertura assicurativa” in quanto leggo in giro che non si puo’ passare una classe e dunque una polizza su un veicolo che ha gia’ la sua storia assicurativa.

    • Buongiorno. Il trasferimento di una polizza assicurativa è possibile in caso di vendita, sostituzione o rottamazione del veicolo assicurato. La legge permette di trasferire il contratto assicurativo su un altro mezzo della stessa tipologia (auto-auto, moto-moto, ecc.) che abbia però lo stesso proprietario. L’unica eccezione si ha quando si tratta di coniugi in comunione di beni: in caso di vendita di un veicolo intestato ad uno, infatti, sarà possibile spostare la polizza su un veicolo intestato all’altro. Il veicolo che riceve la polizza deve essere appena acquistato (nuovo o usato) e mai assicurato dal proprietario. La procedura serve in sostanza quando si sostituisce il mezzo e non può essere applicata, ad esempio, per spostare la polizza migliore di un mezzo venduto ad un altro mezzo familiare già assicurato, ma a condizioni peggiori! Non è anche possibile trasferire la polizza nei casi in cui si acquista una nuova auto e si mantiene la vecchia, magari non circolante (ferma in garage). Spero di aver chiarito i tuoi dubbi, ma rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti. Ciao

  3. Francesco Oliva | 1 agosto 2014 at 05:47 | Rispondi

    Ho acquistato un’auto nuova ed intendo mantenere la vecchia assicurata con classe di merito CU1 S6.
    Per l’assicurazione dell’auto nuova voglio avvalermi della legge Bersani per mantenere la classe CU1.
    Se fra qualche anno volessi rottamare l’auto vecchia, posso disdire nell’auto nuova la polizza Bersani e quindi trasferire sulla stessa la polizza della vecchia auto,
    se più favorevole ?

  4. Buongiorno il mio caso è un pò complesso ma chiedo se potete cortesemente darmi un indicazione. Sono proprietaria di due veicoli A e B. Su A ho una polizza in essere e su B una polizza sospesa da un anno circa (ho avuto un incidente e non l’ho rimessa in funzione). Da poco decido di prendere un terzo veicolo C e sbadatamente invece di fare una nuova polizza con stessa classe passo la polizza del veicolo A. Contemporaneamente metto in vendita il veicolo A ma li scopro di non poterlo assicurare se non con una polizza che parte da zero (lo scopo è di assicurarla qualche mese per farla girare mentre è in vendita) …. la mia domanda è la seguente … posso riattivare la polizza della macchina che avevo sospeso (veicolo B) e passare quella polizza sul veicolo B ..????
    questo per evitare di fare un passaggio di proprietà su una macchina che devo vendere (veicolo B)
    grazie mille

    • correggo l’ultimo paragrafo:
      …. la mia domanda è la seguente … posso riattivare la polizza della macchina che avevo sospeso (veicolo B) e passare quella polizza sul veicolo A ..????
      questo per evitare di fare un passaggio di proprietà su una macchina che devo vendere (veicolo A)

      • Buongiorno. Se la polizza è scaduta da 1 anno si perde automaticamente la classe di merito, anche se si può comunque chiedere la restituzione della parte del premio assicurativo residuo non utilizzato. La riattivazione non va necessariamente fatta sulla stessa auto per la quale valeva la polizza che è stata sospesa. Si può infatti riattivare la polizza anche trasferendola su un altro veicolo, se per esempio quello che si possedeva è stato venduto o rubato. In entrambi i casi, per ottenere la riattivazione su un’altra vettura, bisogna produrre la documentazione ufficiale che certifica alla compagnia la cessione o il furto della vettura. Quindi, se la sua polizza non è scaduta da 1 anno, potrà trasferirla dal veicolo B a quello A.

  5. Salve vorrei sottoporvi una questione a cui non riesco a trovare soluzione. Ho un’auto (A), assicurata con CU 1 e relativo storico sinistrosità (più di 5 anni senza incidenti). Ho appena acquistato un’auto usata(B) (quindi sono sempre io il proprietario). Se faccio nuova polizza usufruendo della legge bersani mi confermano la CU1 ma perdo lo storico sinistrosità (per cui a parità di classe il premio è comunque più alto di circa 150 euro). Potrei fare il trasferimento di polizza da A a B, rottamando o vendendo l’auto A. Vorrei però evitare di farlo subito in quanto l’auto A mi servirebbe ancora per circa 6 mesi. Avevo pensato di fare così: attivare sulla auto usata appena acquistata una nuova polizza semestrale (se esiste) usufruendo della legge Bersani (anche se con un premio maggiore). Alla scadenza della polizza semestrale, rottamerei l’auto A e chiederei il passaggio della polizza sull’auto B. La mia domanda è: è possibile il trasferimento di polizza su un’auto che è già assicurata (con polizza appena scaduta al termine dei 6 mesi) oppure il trasferimento è possibile solo su un’auto mai assicurata? Avete altre soluzioni da suggerirmi per trasferire la polizza da A e B ma potendo ancora usare A per qualche mese? Grazie mille

    • Buongiorno. Il trasferimento della polizza da un veicolo ad un altro è possibile solo se il mezzo in questione privo di qualsiasi copertura assicurativa. Il Codice infatti impone che si possono assicurare due veicoli dello stesso proprietario e con la stessa classe di merito, solo se la seconda auto non sia mai stata assicurata! L’assicurazione semestrale esiste in Francia, ma non ancora nel nostro paese! Purtroppo nel vostro caso non vedo altre soluzioni praticabili.

  6. salve,ecco la mia situazione,spero ci sia una buona soluzione.,io e la mia convivente siamo proprietari di 2 auto,una intestata a me e l’altra a lei.,abbiamo deciso di prendere una terza auto che sarà intestata a me.a questo punto la sua abbiamo deciso di venderla e la mia auto passerà a lei.come devo muovermi per mantenere entrambi la stessa classe di merito?grazie

    • Salve. Non ho capito se la vecchia auto (intestata a lei) verrà poi intestata alla sua convivente oppure rimarrà a suo nome! Comunque, può chiedere alla sua compagnia di poter usufruire della Legge Bersani. La portabilità della classe di merito prevede che una persona proprietaria di un’auto, acquistando un secondo veicolo, possa beneficiare della stessa classe di merito maturata sul primo contratto (con lo stesso proprietario). Inoltre, se la nuova auto è acquistata e intestata ad un familiare convivente, anche quest’ultimo può sottoscrivere l’assicurazione usufruendo della sua classe di merito. Tuttavia, per beneficiare della classe di merito, deve risultare dallo Stato di Famiglia che il familiare in questione viva effettivamente e stabilmente con lei. Quindi, sarà necessario presentare alle compagnie assicurative lo stato di famiglia e la copia della polizza auto del familiare convivente. Spero di aver chiarito i suoi dubbi, ma rimango a disposizione per ulteriori spiegazioni. Buona giornata.

  7. Salve, vorrei sottoporre la mia situazione, posseggo tre veicoli A, B e C, sono tutti intestati a me e per motivi che non sto a spiegare al momento uso solo il veicolo C che sto vendendo. Gli altri due veicoli hanno la polizza sospesa in quanto momentanemente non li sto utilizzando.
    E’ possibile spostare la polizza del veicolo C che vendo, su uno degli altri due veicoli che hanno la polizza sospesa ed utilizzare il rimanente periodo della polizza sull’altro veicolo.
    Grazie

    • Salve. Per poter trasferire la polizza dal veicolo C ad un altro, dovrà prima dimostrare di essersi “sbarazzato” del veicolo in questione. Non può quindi sfruttare il periodo rimanente sull’altro veicolo (A o B), ma potrà chiedere il rimborso del premio. Infatti, in caso di alienazione, rottamazione e vendita del veicolo, è possibile ottenere il rimborso del premio non goduto, restituendo però alla compagnia il certificato e il contrassegno. Il rimborso verrà calcolato al netto delle tasse e del contributo obbligatorio al Servizio Sanitario Nazionale: ovviamente, sarà proporzionato all’intervallo di tempo che rimane fino alla scadenza della polizza (periodo residuo).

  8. Salve, avrei bisogno di un consiglio abbastanza urgente! Ho un attestato di rischio fermo al 2012 per vendIta auto intestato a mia madre in classe 1 quindi con polizza non attiva. Io ho acquistato una macchina nuova e non avendo mai avuto una polizza assicurativa vorrei usufruire della legge bersani. Posso intestare direttamente a me l’auto nuova prendendo così la classe 1 o la devo per forza cointestare con mia madre? Preciso che attualmente sono presente nello stesso stato di famiglia di mia madre. Qual’è la cosa migliore da fare? Grazie in anticipo.

    • Salve. Non ho capito se hai venduto effettivamente il vecchio veicolo nel 2012! Se non l’hai fatto e trattandosi di veicolo aggiuntivo, la polizza da cui si prende la classe di merito deve essere in vigore e attiva al momento dell’applicazione della Legge Bersani (non è considerata valida una polizza sospesa). Il codice delle assicurazioni stabilisce in 12 mesi il tempo massimo per il quale la polizza rca può rimanere sospesa senza alcuna conseguenza per l’assicurato (quindi, saresti “fuori tempo” massimo). In caso di sospensione della garanzia e’ quindi fondamentale ricordarsi di riattivare la polizza entro lo scadere del termine di Legge poiché le conseguenze sarebbero l’estinzione del contratto assicurativo.

  9. Salve a tutti volevo porvi una domanda, allora io ho una moto già assicurata ma avevo intenzione di comprare un’altra moto usata da un privato e non un concessionario io vorrei mantenere la stessa classe di merito ovviamente pagando la differenza per la cilindrata più alta della moto che dovrei acquistare ma non vendendo la vecchia moto perché è una moto che sono particolarmente affezionato come posso fare?

    • Salve. Una soluzione fattibile è quella di sospendere l’assicurazione attiva sulla vecchia moto e stipularne una nuova per il mezzo che hai acquistato, così manterrai la stessa classe di merito (la legge dice che si possono assicurare due veicoli dello stesso proprietario con la stessa classe di merito, ma solo se la seconda auto non sia mai stata assicurata). Se un giorno deciderai di usare nuovamente la vecchia moto, potrai riattivare la prima assicurazione o trasferirla ad una nuova moto. Oppure fare il passaggio di proprietà ad un parente appartenente allo stesso nucleo familiare, che sia neopatentato o che abbia l’attestato di rischio scaduto da almeno 3 mesi dall’ultimo contratto assicurativo: infatti, grazie alla Legge Bersani, erediterà la classe di merito meno onerosa.

  10. Salve il mio quesito è questo:
    Ho un auto cointestata con mia madre, è ho l RCA intestata a me, e siccome ho una convenzione particolare pago veramente poco. Ora siccome devo comprare un auto nuova volevo trasferire la mia polizza RCA sulla nuova vettura, vendendo la vecchia auto cointestata. ma il mio assicuratore mi ha detto che non posso passare la mia polizza in quanto la polizza proviene da un auto cointestata, anche se l RCA è intestata SOLO a me. In pratica mi dice che l unico metodo per poter continuare ad avere la mia polizza e di cointestare nuovamente con mia madre la nuova auto! Possibile che sia effettivamente così??? Grazie

    • Salve. Purtroppo la normativa riguardante l’assicurazione di veicoli cointestati è poco chiara e non è raro quindi trovare una compagnia che attua una propria interpretazione della norma! A differenza del passato, oggi acquistando un veicolo con più intestatari la polizza assicurativa dovrà tenere in conto della presenza degli altri proprietari e, quindi, il calcolo del premio si baserà sulle caratteristiche dell’intestatario che offre il minor numero di garanzie. Ciò significa che se, ad esempio, la vettura viene comprata da madre e figlio insieme, per effettuare il preventivo dell’rc auto, la compagnia assicurativa prenderà in considerazione la presenza del figlio neopatentato, o comunque, si baserà in primo luogo sull’età del più giovane. Non importa ciò che poi sarà riportato sulla polizza, dato che potrebbero comparire entrambi i conitestatari o anche uno solo dei due: ciò dipenderà dalla linea adottata dalla compagnia. Se l’auto viene rottamata o venduta, la classe di merito acquisita passerebbe sulla nuova vettura acquistata, senza alcun problema. Tuttavia, la classe di merito non potrà valere per entrambi i vecchi cointestatari ma solo per uno di essi, mentre i rimanenti saranno obbligati a firmare un atto con il quale dichiarano di rinunciare a tale beneficio.

  11. luca95 nettuno | 28 ottobre 2014 at 07:53 | Rispondi

    scusate io ho la mia macchina intestata a mia madre…
    voglio comprarmi la macchina nuova e intestarla a me…
    è possibile passare l assicurazione da un auto all altra con diversi propretari?

    • Certo che puoi farlo, sfruttando una clausola della Legge Bersani. Sarà necessario però dimostrare di far parte dello stesso nucleo familiare (risultante dallo Stato di Famiglia), che dovrai poi consegnare alla compagnia assicurativa al momento della stipula della nuova polizza.

  12. salve.
    avrei bisogno di delucidazioni.

    ho deciso di cambiare auto.
    su quella attuale ho una classe 1 derivante da decreto bersani.

    l’attuale auto vorrei girarla a mio padre che ha a sua volta una calsse 1 con un auto che gireremmo a mio fratello che nn è assicurato.

    il tutto senza passaggi di proprietà.

    alla fine, ricapitolando ci sarebbero:
    nuova vettura (intestata a me – assicurata e usata da me)
    vecchia vettura (intestata a me – assicurata e usata mio padre)
    vecchia vettura (intesta da mio padre- usata e assicurata da mio fratello)

    Le domande sono: io mantengo col nuovo veicolo l’assegnazione in 1 classe?
    mio padre può assicurare a suo nome la mia vecchia auto mantenendo la 1 classe?
    mio fratello può sfruttare la legge bersani sul vecchio veiocolo di intestato a mio padre?
    grazie sergio

    • Salve. Se ho capito bene, lei può sfruttare la Legge Bersani e mantenere la classe di merito solo in caso di accertata vendita o rottamazione del veicolo, o con nuova assicurazione intestata ad un componente dello stesso nucleo familiare (risultante dallo Stato di Famiglia). Quindi, in merito alle sue domande…

      1) Lei manterrà la prima classe con il nuovo veicolo,
      2) Sì, se suo padre appartiene al Vostro stesso nucleo familiare,
      3) Sì, se suo fratello appartiene allo stesso nucleo familiare.

  13. Marcello Di Girolamo | 30 ottobre 2014 at 12:22 | Rispondi

    Salve, le descrivo il mio problema un mese fa ho trasferito la mia assicurazione da un veicolo intestato a me (veicolo A) ad un (veicolo B) appena acquistato usato. Arrivo al nocciolo della questione il veicolo A volevo venderlo ma poi ci ho ripensato in tutto questo ho fatto il passaggio di assicurazione al Veicolo B solo che ho utilizzato per forza maggiore il veicolo A privo di assicurazione e ho fatto un incidente (da premettere con ragione) il mio assicuratore mi ha elevato il problema che la mia assicurazione può anche non pagarmi perchè il Veicolo A non poteva circolare dovevo venderlo oppure rottamarlo.
    Volevo maggiori delucidazioni.

    Ps: In questo caso a pagare non è l’assicurazione di controparte veicolo responsabile??
    Grazie mille

    • Salve. Il conducente del veicolo con assicurazione scaduta avrà lo stesso diritto al risarcimento dei danni materiali e fisici riportati e dovrà per questo rivolgersi alla compagnia assicuratrice della controparte. Tuttavia, ciò non esclude l’applicazione delle sanzioni previste dall’art. 193 del Codice della Strada per la circolazione con un veicolo a motore sprovvisto di assicurazione! Tali sanzioni si applicano a chi circola con un’assicurazione auto scaduta, a prescindere da chi sia responsabile del sinistro.

  14. Salve, ho un problema con la mia agenzia di assicurazione: io titolare di una polizza rca e di un veicolo(A) ho acquistato un altro veicolo (B) sempre intestato a me e con una nuova polizza usufruendo della Bersani. Ad agosto ho rottamato il veicolo A (coperto di polizza rca che scadrà a gennaio 2015) e volendo volturare la polizza del veicolo A sul veicolo B ad aprile non ho rinnovato la polizza della Bersani; Fatto sta che l’agenzia non ha voluto assolutamente farmi la voltura di polizza. Volevo capire se l’agenzia può non farmi la voltura della polizza del veicolo A (rottamato) al veicolo B (non coperto di polizza attualmente). Grazie

    • Iniziamo col dire che ogni compagnia (purtroppo) applica le proprie regole assuntive, che vengono descritte nelle Condizioni di assicurazione che ti sono state consegnate al momento della stipula del contratto. Se non le trovi tra i tuoi documenti, puoi facilmente recuperarle nel sito internet della Compagnia scaricando il modulo informativo. Non ho capito una cosa: hai rottamato il veicolo ad Agosto 2014 e volevi trasferire la polizza ad Aprile 2015?? Per darti una risposta più precisa, dovresti dirmi quale motivazione ti hanno dato per non permetterti di trasferire la polizza….

      • Grazie per aver risposto e tanti complimenti per il servizio offerto.
        Il veicolo A è stato rottamato ad agosto 2014 con polizza in scadenza a gennaio 2015, mentre per il veicolo B la polizza è scaduta ad aprile 2014 e non è stata rinnovata, è ferma. Quindi volevo volturare la polizza del veicolo A rottamato sul veicolo B che è sprovvisto di polizza. L’agenzia non mi ha dato nessuna motivazione precisa, ha detto che non si può fare! Sono andato anche dai carabinieri per avere delucidazioni i quali mi hanno risposto che è un mio diritto, ma siccome le agenzie di assicurazioni fanno un pò quel che vogliono, io non so come far rispettare la mia volontà anche perchè andrei a risparmiare dei soldini (circa € 600,00). Ho anche chiesto all’agenzia di mettermi per iscritto il rifiuto della voltura o di citarmi la normativa che mi vieta di fare questa voltura. Grazie ancora per la cortesia. Saluti

        • Come ho detto precedentemente, in Italia ogni compagnia applica regole diverse perché ancora non esiste una normativa a livello nazionale che sia chiara sull’argomento. Ad ogni modo, trovo davvero ridicolo che una compagnia non dia nessuna motivazione al caso. Certo, a loro non conviene! Comunque, ti consiglio di rileggere il contratto per vedere se nelle Condizioni di assicurazione siano presenti motivazioni tali da giustificare questo rifiuto. In alternativa, se vuoi andare a fondo alla cosa, puoi sempre rivolgerti ad un avvocato specializzato nel ramo assicurativo. Grazie per i complimenti e in bocca al lupo!

  15. Salve volvevo esporre il mio quesito, sono propietario di un veicolo A e già mi sono avvalso della legge Bersani, ora volevo chiedere, se io vendo l’auto A posso passare l’assicurazione sulla vettura B intestato a mio fratello che risiede nella mia stessa casa? La vettura B non è mai stata assicurata.

  16. Buongiorno.
    A Gennaio 2014 il motore della mia autovettura A si è fuso. Ho comprato una nuova auto B e ho chiesto al mio assicuratore di spostare la polizza dall’autovettura guasta A sulla nuova autovettura B.
    L’assicuratore ha provveduto all’operazione chiedendomi cosa avessi intenzione di fare dell’autovettura guasta. Gli ho risposto dicendo che forse la rottamavo o forse la tenevo da parte per ripristinarla in un secondo momento. Oggi scopro che la compagnia mi chiede un documento che attesti la demolizione e che, volendo ripristinare l’autovettura A, dovrei rientrare dalla 18esima classe di merito. Non mi sembra per niente giusto e comunque potevano consigliarmi, a suo tempo, di sospendere la polizza sull’auto guasta e di accenderne una nuova col decreto Bersani sulla nuova auto. Non ci sono soluzioni secondo voi? Grazie anticipatamente per la risposta.

    • Per trasferire la polizza da un veicolo all’altro usufruendo della legge Bersani è necessario dimostrare che il veicolo A sia stato effettivamente venduto o rottamato. L’unica soluzione era appunto la sospensione della polizza sul veicolo A e stipularne una nuova sul veicolo B, per mantenere la classe di merito. Certo, se con il vostro assicuratore vi era un rapporto più confidenziale, avrebbe dovuto consigliarvi questa soluzione. In caso contrario, non era tenuto a farlo (e non era anche suo interesse farlo!)

  17. salvatore coviello | 23 gennaio 2015 at 16:54 | Rispondi

    devo passare l’assicurazione da un’auto vecchia ad una usata appena comprata posso fare la dichiarazione che la macchina è in attesa di rottamazione e che si trovava in un luogo proprio

    • Salve. Certo, si può fare: bisogna però farsi rilasciare un certificato da parte del rivenditore d’auto (o del soggetto che se ne fa carico) che certifichi che l’auto in questione sia effettivamente ferma presso il suo piazzale o deposito. Il trasferimento di polizza da un’auto ad un’altra può avvenire anche se la polizza è scaduta; in questo caso l’assicurato deve fornire una dichiarazione che attesti la mancata circolazione del vecchio veicolo dal momento della scadenza della polizza.

  18. Salve,
    Sono proprietario di uno motociclo attualmente assicurato e che sto per vendere. Posso trasferire, dopo la vendita, l’assicurazione dello scooter sull’automobile che andrò ad acquistare, usufruendo della legge Bersani!?…
    Posso utilizzare la stessa procedura (quindi trasferimento di assicurazione da moto a auto con utilizzo della legge Bersani) nel caso in cui invece che acquistare una nuova auto, utilizzassi l’automobile intestata a mio padre?…(quindi con assicurazione a me intestata su auto di proprietà di mio padre)
    Grazie
    Cordiali saluti

  19. ciao,ti pongo il mio quesito.. mia sorella ha un auto da piu di 6 anni con regolare rca, ora da sposata(circa 3 anni) non è piu convivente sotto il nostro tetto, quindi non è presente nello stato di famiglia,ora acquistando io (fratello) una vettura usata, volevo sapre se posso usufruire del decreto bersani o se c’era un’altra opportunità per assicurare un’auto appena acquistata! (mia sorella all’epoca ha già usufruito del decreto bersani)Grazie

    • Salve. Puoi usufruire del decreto Bersani se hai già un veicolo assicurato a tuo nome. In pratica, dovrai sospendere l’assicurazione ancora attiva e stipularne un’altra per la nuova auto, mantenendo così la stessa classe di merito. La legge consente infatti di assicurare due veicoli dello stesso proprietario (e con la stessa classe di merito) solo se la seconda auto non sia mai stata assicurata. Questo vale sia nel caso di un acquisto di un’altra automobile, sia nel caso in cui siano passati almeno 5 anni dalla cessazione della precedente polizza (eventuale). Stesso discorso se la nuova auto viene intestata ad un tuo familiare convivente (padre, madre, fratello….).

  20. Buonasera, volevo porVi questa situazione, ho acquistato un’auto usata, quindi in passato assicurata da altri, poi nel demolire la mia vecchia auto ho scoperto che è posta a fermo amministrativo e quindi non rottamabile. Ho presentato ricorso contro il fermo per prescrizione e perchè mai notificato nulla, in pratica il fermo me l’ha fatto scoprire il demolitore. La mia domanda è la seguente, posso passare l’assicurazione dalla vecchia auto a quella acquistata ora? In pratica tenere ferma la vecchia fino allo svolgimento della causa e circolare con la nuova auto (x ora nessun blocco) trasferendone la polizza e relativa classe? Grazie mlle, cordiali salutio

    • Salve. Se è come dici tu, si tratta di un fermo illegittimo! Infatti, prima che venga attuata l’esecuzione del fermo, l’ente creditore dovrà notificare al debitore la volontà di procedere al fermo amministrativo attraverso una comunicazione preventiva. Il preavviso concederà al soggetto ulteriori 30 giorni per il saldo dei debiti, diversamente il fermo diventerà effettivo. L’ente creditore non potrà procedere al fermo, per debiti inferiori ai 2 mila euro, se non dopo aver inoltrato al debitore almeno due solleciti e che il secondo sia stato notificato almeno due mesi dopo il primo. Senza le due notifiche si ha un fermo amministrativo illegittimo. Purtroppo, il fermo presuppone l’impossibilità di circolare e di radiare il veicolo dal Pra con la demolizione o l’esportazione. In ogni caso, quindi, dovrai aspettare che sia riconosciuto l’errore e che l’auto sia libera dal fermo.

  21. vorrei porle una questione ho un auto A che vorrei vendere ma l accuirente non puo accuistarla prima di due mesi ma ho appena accuistato un auto B posso sospendere l assicurazione della vettura A e passarla alla B tra due mesi vendere lauto A e intanto cominciare a correre co lauto nuova B

    • Ciao Roberto. La decisione di sospendere la polizza auto ha purtroppo dei tempi “burocratici” abbastanza lunghi, sarebbe opportuno far partire le procedure di sospensione con una certa rapidità. Per la maggior parte delle compagnie però, per ottenere la sospensione, c’è la condizione che la polizza abbia soltanto 3 mesi di validità residua. In ogni caso, la sospensione richiesta alla compagnia deve essere di minimo 3 mesi, e non può superare per estensione un anno di durata. Con questa procedura, il premio Rc auto già pagato viene congelato e riprende ad essere scalato quando la polizza viene riattivata.

  22. Buonasera, se io faccio un incidente e devo per forza rottamare l’auto, posso immediatamente acquistarne una nuova e passare l’assicurazione di quella da rottamare (prima che questa operazione sia compiuta)?

    • Buongiorno. Certo, l’operazione è possibile. Le compagnie sono sempre tenute a riconoscere il trasferimento della polizza e solitamente non applicano costi per l’operazione. In alcuni casi, però, potrebbero esserci degli adeguamenti del premio se il nuovo mezzo comporta un profilo di rischio maggiore o minore. Questo accade soprattutto per la copertura furto/incendio se il nuovo mezzo ha un valore maggiore di quello venduto (ad esempio se è nuovo), e in generale se si mantiene la stessa cilindrata il premio RCA sarà più o meno lo stesso. Anzi, alcune compagnie tendono a favorire le polizze su veicoli nuovi, presumendo che il guidatore presti maggiore attenzione e faccia meno sinistri. In questo caso, sarà la compagnia a conguagliare l’assicurato. In ogni caso, se la differenza è a favore dell’assicurato… non è detto che venga rimborsata! Dipende dal contratto.

  23. Buongiorno,
    volevo porLe la seguente domanda:
    Essendo io proprietario di un veicolo A, acquisto un veicolo B, per fare il passaggio di assicurazione da un veicolo all’altro dovrei dimostrare che il veicolo A o è rottamato o venduto, ma se aspetto che mi scade l’assicuraziine annuale posso trasferirla sul veicolo B? Grazie

    • Salve. In caso di cessazione del contratto di assicurazione, sospensione della polizza per mancato rinnovo, rottamazione e demolizione veicolo, auto o moto dati in conto vendita al concessionario o veicolo venduto o ceduto o esportato all’estero, la validità dell’attestato di rischio è sempre di 5 anni. Pertanto, per successivi 5 anni dall’ultimo rilascio, l’attestato di rischio è legalmente valido: ciò significa che la compagnia di assicurazione è tenuta a riconoscere la stessa classe di merito indicata nel documento per attivare una nuova polizza sullo stesso veicolo in caso di sospensione e mancato rinnovo, o su altro veicolo acquistato nuovo o usato, o di altro veicolo già posseduto.

  24. Salve,
    io ho una macchina che è ferma e non assicurata in garage da oltre un anno.
    Ora la mia attuale macchina è inutilizzabile (si è rotto il cambio) e quindi ferma in officina, devo valutare bene cosa mi conviene fare in termini di spesa. Quindi non vorrei venderla o rottamarla subito.
    Io posso trasferire l’attuale assicurazione sulla macchina vecchia (sempre di mia proprietà) ferma in garage?
    Oppure mi conviene sospendere al polizza e riattivarla sulla macchina in garage (se possibile)?

    • Salve. Per trasferire la polizza, dovresti dimostrare che la macchina “inutilizzabile” sia stata rottamata o venduta. Se non sai ancora cosa fare, ti conviene sospendere la vecchia polizza e riattivarla sulla macchina in garage.

      • Grazie per la risposta!
        Ho ancora una cosa da chiederle.
        Ho scoperto che l’assicurazione della macchina ferma in garage da oltre 1 anno era stata trasferita su un nuovo mezzo, tale macchina però non è stata poi venduta. L’assicurazione non ha mai chiesto un documento che attesti l’atto di vendita. Ora l’assicurazione trasferita è scaduta ed è stato stipulato un nuovo contratto con un’altra assicurazione.
        Io ho ancora l’attestato di rischio valido della macchina ferma in garage: per riassicurarla e mantenere la classe di merito come posso fare? Rischio di incorrere in sanzioni se la riassicuro e faccio finta di niente?

        grazie!

        • Salve. Allora, a me sembra strano (a dir poco) che l’assicurazione non le abbia chiesto un documento attestante la vendita e che lei non sapesse niente di tutto questo: in fondo, la macchina è di sua proprietà! Comunque, a chi è intestato l’altro mezzo? La polizza è stata stipulata sempre con la stessa compagnia? L’attestato di rischio è valido per 5 anni e non dovrebbero esserci problemi nel riassicurare la vecchia auto. Tuttavia, visto che la situazione è poco chiara (almeno per me!), le consiglio di chiedere una consulenza ad un avvocato specializzato in assicurazioni o ad un assicuratore di fiducia.

  25. salve,io ho un motorino con un assicurazione e ora ho appena aggiustato un vecchio motorino fermo da anni senza assicurazione (non più rinnovata per il non utilizzo del mezzo) vorrei spostare l’assicurazione del primo motorino su quello che ho rimesso in funzione.
    È possibile?

    • Salve. Se entrambi sono intestati a te, non puoi trasferire la polizza sul motorino che hai aggiustato se prima non dimostri di aver rottamato o venduto l’altro. Al limite, puoi sospendere l’assicurazione (ancora in vigore) del vecchio motorino e riattivarla sul nuovo.

  26. È possibile effettuare la voltura dell’assicurazione in un’altra agenzia sempre della stessa compagnia assicurativa?

    • Sì è possibile. Il contratto viene trasferito ma rimane lo stesso, quindi mantiene il numero e tutte le sue condizioni, tra cui il prezzo. Ma non tutte le compagnie sono così “comprensive”. Può capitare infatti che quando si passa ad un’altra agenzia, sia pure dello stesso gruppo, il contratto venga riclassificato come “nuovo” e gli si applica quindi la tariffa più recente (quella appunto riservata ai clienti nuovi), che è generalmente più cara!

  27. salve…ho una macchina da rottamare, con polizza assicurativa ancora attiva…come si procede per la rottamazione? se prima rottamo la vecchia auto, e dopo giorni passo l’assicurazione della stessa all’altra auto aquistata…è fattibile? oppure prima devo fare il passaggio di proprietà della nuova auto e successivamente il passaggio assicurativo?

  28. Vorrei porre un quesito anche se ho letto alcuni casi simili. Sto acquistando un veicolo usato e vorrei trasferire la polizza del mio vecchio veicolo a quello che sto per acquistare. La vecchia auto non la rottamo, non la vendo e per questioni affettive continuerò a pagare la tassa di possesso custodendolo in un ampio garage di mia proprietà. Si può fare? Grazie

    • Salve. L’operazione di trasferimento della polizza non è possibile se la vecchia automobile non viene venduta o rottamata! Se l’intenzione è quella di tenere il veicolo fermo in garage, si può effettuare il passaggio di proprietà a beneficio di un familiare convivente (neopatentato o con attestato di rischio scaduto da almeno tre mesi dall’ultimo contratto di assicurazione) che, grazie alla Legge Bersani, potrà “ereditare” una classe di merito meno onerosa.

  29. Buonasera, il mio caso è già stato trattato, ma non sono riuscito a chiarire tutti i dubbi.
    Sono possessore di un auto regolarmente assicurata, sto per acquistare un’auto da privato su cui vorrei trasferire la polizza della vecchia auto, auto che vorrei continuare a tenere in garage in attesa di venderla o rottamarla. Da quello che ho letto non è possibile.
    Potrei sospendere la vecchia polizza e farne una nuova sulla nuova auto? posso usufruire del decreto Bersani? E poi quando rottamo/vendo quella vecchia cosa faccio? Ho diritto a rimborsi?
    Grazie marco

    • Salve. Per usufruire del decreto Bersani e trasferire la polizza, deve prima dimostrare (tramite l’apposito documento) di aver venduto o rottamato l’auto in questione. E se ho capito bene, non può neanche sospendere l’assicurazione sulla vecchia auto perché sta comprando un’auto che probabilmente era già assicurata. Una clausola della legge Bersani dice infatti è possibile sospendere la vecchia polizza e assicurare due veicoli dello stesso proprietario con la stessa classe di merito, solo se la seconda auto non sia mai stata assicurata. La semplice sospensione della polizza (senza trasferimento della classe) è invece possibile, ma solo se è espressamente presente nel contratto che ha firmato. Nel suo caso le consiglio di vendere o rottamare prima possibile la vecchia auto e trasferire l’assicurazione sulla nuova.

  30. Buongiorno, vendo l’auto e ne acquisto una nuova.
    La prima intestata solo a me la nuova a me e mio padre.
    Io ho la classe S1 mio padre la classe 6 avendo avuto per molti anni auto aziendale, entrambi mai avuto incidenti. Posso passare la mia assicurazione sulla macchina nuova o ci sono problemi? posso mantenere sempre la mia classe S1?
    Abitiamo nella stessa città ma in vie differenti.
    Grazie mille

    • Buongiorno. Non so se ho capito bene la tua situazione, ma per trasferire la polizza e beneficiare della stessa classe di merito deve risultare dallo Stato di Famiglia che il familiare in questione viva effettivamente e stabilmente con lei sotto lo stesso tetto.

  31. Salve, la mia situazione è la seguente. Ho comprato un Van usato, e devo effettuare la prima assicurazione. Non posso in alcun modo spostare l’assicurazione di una mia auto sul van vero? e per usufruire della Legge Bersani, devo avere per forza un’altra auto VAN?

    • Buongiorno. Sì se acquistate un secondo veicolo della stessa tipologia del primo. Ma potete trasferire l’assicurazione sull’auto appena acquistata anche se dimostrate di aver venduto o rottamato un vecchio veicolo. Nel caso in cui non avete intenzione di venderlo o rottamarlo, dovrete sospendere l’assicurazione ancora in corso di validità sul vecchio veicolo e stipularne una nuova per il nuovo van, così manterrete la stessa classe di merito (la legge dice che si possono assicurare due veicoli dello stesso proprietario con la stessa classe di merito, ma solo se la seconda auto non sia mai stata assicurata). Se un giorno deciderete di riutilizzare il vecchio veicolo, potrete riattivare la prima assicurazione o trasferirla ad un altro veicolo che avrete nel frattempo acquistato.

  32. Buonasera, una domanda; io ho un’auto che sto per vendere, intestata a mia madre e ha ancora 4 mesi assicurativi di polizza; l’auto che sto per prendere, e di cui vorrei passare la polizza, è intestata a mio padre; però loro sono in separazione di beni. E’ possibile trasferire la polizza? se si come procedere? grazie anticipatamente della risposta.

    • Salve. Il trasferimento della polizza è possibile solo se nello stato di famiglia risulta che i soggetti coinvolti vivano sotto lo stesso tetto. Nel caso sia così e dopo aver venduto il veicolo, dovrà presentare alla sua compagnia i seguenti documenti: certificato e contrassegno del veicolo assicurato; carta verde; atto di alienazione del veicolo assicurato (rottamazione, vendita, esportazione all’estero, etc); il libretto del veicolo nuovo da assicurare (potrebbe andar bene anche uno provvisorio in cui si attesta che è in corso il passaggio di proprietà).

  33. Buona sera complimenti per il blog interessantissimo
    Arrivo al dunque ho un auto con fermo amministrativo ho sempre pagato l rc solo che adesso vorrei aquistare unaltra auto e la prima non posso demolilra oer causa del fermo posso passare l’attuale pilzza a unaltra auto intestata a me e poi appena mi libero del fermo vedo cossa fare rottamare o venderla Graz spero sono stato chiaro della domanda
    diniuvo graz

  34. Buongiorno, io possiedo due moto, AeB, la moto A è assicurata il B no. È possibile portate l’assicurazione da A a B nel periodo da aprile a settembre per poi ripassare l’assicurazione da B a A? Naturalmente pagando la differenza x maggiori kw.
    Grazie

  35. Salve,
    sono cittadino francese ma sto per avere la residenza in Italia. Ho una macchina francese assicurata in francia. La mia assicurazione mi ha fatto un attestato di rischio che dice che non ho avuto incidente negli ultimi 5 anni. Questa macchina e vecchia e sto per comprare una macchina usata italiana. Il mio problema è: quale assicurazione mi permette di tenere la classe corrispondente ( o almeno darmi la classe 9) sulla macchina italiana? L’Allianz mi ha risposto che essendo la prima volta che faccio un assicurazione su macchina italiana devo partire della classe 14.

    • Salve Jeremy. In Francia eri assicurato con Allianz?? Nel caso la risposta fosse negativa dovresti prima controllare se la tua compagnia assicurativa risulta abilitata ad operare in Italia. Per effettuare questa verifica basterà andare sul sito dell’Ivass (l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) e consultare la lista delle compagnie assicurative estere abilitate ad operare nel nostro Paese. Se risulta presente nell’elenco potresti avere qualche possibilità di ottenere una classe più favorevole, ma generalmente la maggior parte delle compagnie ti faranno partire dalla 14.

  36. Massimiliano Filippelli | 23 dicembre 2015 at 17:56 | Rispondi

    Salve, vorrei un informazione. Ho provveduto a rottamare la macchina intestata a mio padre in quanto deceduto. Lui aveva un assicurazione di 1°classe. Volevo sapere se io in quanto figlia ne posso usufruire nel momento in cui acquisterò una nuova macchina a mio nome (mi avevano detto che ho tempo fino a cinque anni dalla chiusura del contratto) è vero? Adesso l’assicuratore insiste dicendomi che la macchina non la dovevo rottamare e che ho perso la possibilità di poter trasferire la sua assicurazione a mio nome con la relativa classe di merito. Aspetto urgentemente notizie. La compagnia era “Aviva”. Grazie.

    • Buongiorno. Innanzitutto mi scuso per il ritardo con il quale rispondo alla domanda, ma per problemi di varia natura non sono riuscito ad occuparmi del blog come avrei voluto! La legge dice che, nel caso si volesse rottamare il veicolo intestato al defunto ed evitare le costose volture, è necessario produrre alla autodemolizione una dichiarazione sostitutiva di eredità firmata da tutti gli eredi, in cui si esplicitano tutti gli aventi diritto alla successione e la loro intenzione di demolire il veicolo. Tuttavia, la polizza del defunto non è mai cedibile agli eredi…..tranne in un solo caso, ovvero al coniuge superstite (se vigeva la comunione dei beni). In questo caso sarà necessario che l’auto in successione venga intestata interamente al coniuge superstite, non cointestata con gli altri eventuali eredi, quindi probabilmente sarà necessaria una doppia voltura. In alternativa, la polizza è utilizzabile su un’altra (eventuale) auto intestata al solo coniuge superstite, anche se già assicurata. Tutti gli altri eredi, figli compresi, non possono mai beneficiare della polizza del defunto ne’ direttamente, ne’ della sola classe di merito tramite la legge Bersani. Per assicurare l’auto dopo la successione si dovrà quindi ricorrere ad altri metodi, ad esempio nel caso in cui gli eredi siano tutti parenti conviventi, è possibile applicare la legge Bersani tra di loro, attribuendo alla nuova polizza la classe migliore tra quelle (eventualmente) già possedute dai nuovi intestatari. Ma nel vostro caso, visto che l’auto è stata ormai rottamata, non è più possibile fare tutto ciò! I 5 anni della chiusura del contratto si riferiscono alla validità dell’attestato di rischio che, nel caso di morte dell’intestatario, non ha più validità.

  37. roberto biondi | 3 marzo 2016 at 17:48 | Rispondi

    Buonasera
    Da ormai 20 anni giro solo in scooter e in moto e non possiedo un auto. Mi si è presentata una occasione per un auto usata (gli anni passano) ed ho chiesto al mio istituto se potevo assicurarla partendo dalla stessa classe della moto (che non ho nessuna intenzione di vendere) e mi hanno detto che non è possibile e che dovrei partire dalla 14a !!!
    Considerando che tra 4 e 2 ruote non ho mai fatto un incidente in 38 anni e che la moto è più rischiosa dell’auto mi pare una cosa assurda ….che ne pensate ?
    Grazie
    P.S. non ho alcun parente da coinvolgere

    • La sua assicurazione ha ragione. La ragione principale è che si tratta di due veicoli che appartengono a categorie differenti: le auto appartengono alla categoria autovetture (ovvero veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo 9 posti, compreso quello del conducente), gli altri appartengono alla categoria dei motocicli (veicoli a due ruote destinati al trasporto di persone, in numero non superiore a due compreso il conducente).

  38. salve ho un fuoristrada mitsubiski pajero e vorrei venderlo per passare ad un furgone dacia dokker e’ possibile il trasferimento della polizza assicurativa?grazie.

    • Salve. Generalmente, l’attestato di rischio, a seguito di vendita del veicolo, è riutilizzabile soltanto su un altro veicolo della medesima tipologia, a patto che il proprietario sia il medesimo. Autovetture e autocarri sono tipologie diverse e dunque gli attestati non sono interscambiabili. Nel suo caso, il Dokker non credo appartenga alla categoria “autocarri”, quindi non dovrebbero esserci problemi per il passaggio della polizza.

  39. Buongiorno,ho un auto A con classe di merito 1, da anni,ma ho pure un autocarro B con classe di merito 16 in quanto mi anno tolto una convenzione con una assicurazione e come pecca il passaggio alla classe di merito 16,vorrei trasforare lauto A in autocarro sucessivamente rottamarla far passare la classe di merito al autocarroB,è possibile?

    • Salve. Di regola non potrebbe farlo, perché sono veicoli che appartengono a due categorie diverse. A meno che l’auto in questione è un suv/pick-up. In questo caso infatti, potrebbe assicurarlo come autocarro. Assicurare un veicolo come autocarro e non come auto comporta infatti numerosi vantaggi economici, a condizione però che tale veicolo venga utilizzato esclusivamente per scopi commerciali! Innanzitutto c’è la possibilità di detrarre l’Iva e dedurre i costi dall’Ires. Inoltre gli autocarri pagano un premio più basso perché non viene calcolato sulla cilindrata ma sulla portata, cosa che spinge i possessori di Suv e Pick-up (che, com’è noto, hanno una cilindrata elevata ma un peso molto ridotto) ad assicurare la loro vettura come autocarro anche se l’usano per fini privati. A questo proposito l’articolo 82 del Codice della Strada prevede che chi fa un uso improprio del veicolo immatricolato come autocarro, oltre a perdere la copertura assicurativa va incontro a una multa fino a 1500 euro e alla sospensione della carta di circolazione.

  40. Buongiorno
    ho uno scooter (motociclo 250cc) da 8 anni e ho acquistato una motocicletta USATA (620cc) che ritirerò questo week-end.
    Devo trasferire, entro venerdì, l’assicurazione dallo scooter (che rimarrà nel mio garage nella speranza di trovare un acquirente, e al massimo rottamandolo prima dell’estate) alla motocicletta.
    L’assicurazione mi ha risposto che posso farlo, senza problemi, inviandomi già il preventivo.
    La mia domanda è: perché quando l’estate scorsa mia moglie ha comperato una auto NUOVA dando alla concessionaria la vecchia, l’assicurazione ha voluto per forza la presa a carico di quest’ultima da parte della suddetta concessionaria altrimenti non avrebbe potuto effettuare il trasferimento sulla nuova auto?
    Grazie
    Fabio

    • Salve. Per poter trasferire la polizza da un veicolo all’altro la compagnia ha bisogno di un documento che attesti l’effettiva vendita o rottamazione dello stesso. Oppure si può anche sospendere l’assicurazione ancora attiva e stipularne una nuova per il nuovo veicolo. Il discorso vale per lei e per sua moglie.

  41. Buonasera. Possiedo due moto intestate a me A e B.
    La moto A è regolarmente assicurata in classe di merito 3 CU (no bersani). La moto B, assicurazione scaduta da 6 mesi con classe di merito 5 CU(usando Bersani con me stesso). Al rinnovo andrei in 4, però portandomi dietro decreto Bersani.
    Domanda: Posso vendere/demolire moto A con CU3 no Bersani e trasferire la polizza A su moto B attualmente non assicurata prendendo quindi la 3 CU no Bersani anche se la moto B ha una storia assicurativa precedente con me stesso?
    Grazie

    • Salve. Se ho capito bene la situazione, è possibile. Infatti, il trasferimento di polizza da un’auto ad un’altra può avvenire anche se la polizza è scaduta. In questo caso l’assicurato deve fornire una dichiarazione che attesti la mancata circolazione del vecchio veicolo dal momento della scadenza della polizza. Tenga però conto che alcune compagnie potrebbero farle dei problemi in merito, in quanto interpretano la normativa in maniera molto “personale”.

  42. Ciao salve volevo sapere se è possibile spostare l assicurazione da auto a moto? Oppure se quella della macchina si può sospendere per poi riattivare più tardi. Grazie

    • Salve. Non è possibile spostare l’assicurazione da un’auto a una moto, in quanto appartenenti a categorie diverse di veicoli (autoveicolo-motoveicolo). E’ però possibile sospendere la polizza: tuttavia, la legge consente di assicurare due veicoli dello stesso proprietario con la stessa classe di merito….ma solo se la seconda auto non è mai stata assicurata.

      • salve, è possibile trasferire polizza su un nuovo veicolo alla scadenza naturale della polizza su vecchio veicolo e senza alienare il veicolo vecchio?

        • Salve. Purtroppo senza dimostrare la vendita o rottamazione del vecchio veicolo non è possibile. Tuttavia, se non volete vendere il veicolo, potete sfruttare 2 clausole della legge Bersani: 1) fare il passaggio di proprietà ad un parente convivente che sia neopatentato o che abbia l’attestato di rischio scaduto da almeno 3 mesi dall’ultimo contratto assicurativo. In questo modo, erediterete la classe di merito meno costosa. 2) Se volete mantenere la polizza ma avete un altro mezzo da assicurare (che prima non sia mai stato assicurato), dovrete sospendere l’assicurazione ancora attiva, poi ne stipulate una nuova per la nuova auto/moto/altro mezzo, così manterrete la stessa classe di merito (la legge dice che si possono assicurare due veicoli dello stesso proprietario con la stessa classe di merito, ma solo se la seconda auto non sia mai stata assicurata!). Quando poi deciderete di usare nuovamente il vecchio veicolo, potrete riattivare la prima assicurazione o trasferirla ad un altro veicolo che avrete nel frattempo acquistato.

  43. Buonasera,
    vorrei sottoporVi la mia problematica per vedere se potete aiutarmi:
    avevo assicurato una moto vecchia (ma non storica); poi quando ho acquistato un’altra moto vecchia (ma non storica nemmeno questa) sono stato consigliato (male,credo) di passare la vecchia assicurazione sulla nuova moto dichiarando che la prima moto era in vendita (anche se in reaòltà non intendo vnederla).
    Oggi vorrei riassicurare anche la prima moto per poterla usare ma mi è stato detto che devo ripartire dall’ultima classe (e non dalla mia)!!!
    Mi sembra una situazione assurda….è vero?
    In questo caso come posso risolvere il problema?
    Grazie

    • Salve. Se ho capito bene, lei ha usufruito della legge Bersani per passare la sua assicurazione dalla moto A alla moto B? Il problema è che per farlo doveva dimostrare con un documento (e non con una dichiarazione d’intenti “a voce”) l’avvenuta vendita del veicolo!

      • E’ successa la stessa cosa anche a me, il mio assicuratore mi ha consigliato di passare l’assicurazione dal vecchio mezzo a quello nuovo perchè a detta sua non poteva mantenere la classe di merito e sarei passato da pagare € 190 a pagarne 450!! la mia intenzione sarebbe di vendere il vecchi mezzo, ma nel frattempo vorrei mantenerlo assicurato anch perchè vendere al giorno d’oggi non è così facile. io non ho prodotto nessun documento che attesta la vendita o la volontà di vendere…soltanto che adesso non ho la possibilità di assiscurarlo, se non partendo dalla classe 18 e pagare 800 euro…!!! sono aperto a qualsiasi consiglio a parte quello di cambiare compagnia assicurativa dopo quello che mi ha combinato

  44. buonasera, le espongo il mio problema. Io e mio marito siamo in separazione dei beni. Abbiamo acquistato un auto lo scorso novembre intestandola a mio marito ma utilizzando la mia assicurazione in I Classe. Ora a scadenza di contratto della mia polizza assicurativa( con Cattolica..polizza nucleo familiare), mio marito vorrebbe stipulare un nuovo contratto con una nuova società assicurativa utilizzando però una sua vecchia polizza “congelata” (da meno di 5 anni) che da 4° classe gli è stato detto verrà portata in prima per la Legge Bersani, congelando la mia assicurazione.
    Ora la mia domanda è: sospendendo la mia polizza la posso poi riutilizzare in futuro(sempre entro i 5 anni) con un’altra auto usata che comprerò e mantenendo la mia classe di merito?

    • Buongiorno. Se ho capito bene, avete attualmente una sola auto nel nucleo familiare. Allora, se siete in regime di separazione di beni, la nuova auto seguirà sempre il profilo di rischio dell’intestatario. Intestando un’auto a suo nome e polizza a te, la titolarità della classe di rischio è sempre e comunque sua. In caso di un futuro acquisto di un’auto a nome tuo, NON potrai usare la polizza dell’auto a lui intestata e viceversa. Quindi la risposta alla tua domanda è no. Diverso è il caso di coniugi in comunione dei beni, in quanto non ci saranno problemi a trasferire la vecchia polizza sulla nuova auto, indipendentemente da chi siano gli intestatari tra tu e tuo marito. In virtù della comunione, siete considerati una persona unica e quindi “intercambiabili” ai fini assicurativi. Questo, senza neanche ricorrere alla legge Bersani.

  45. Salve!
    Ho 22 anni 4 di patente e 0 incidenti!
    Ho comprato un auto ma io e mia mamma l’abbiamo cointestata; e prima di comprarla, ne avevo già una che era intestata solo a mia mamma.
    Volevo chiederle:
    L’assicurazione visto che l’auto nuova è cointestata può essere intestata solo a mia mamma?? (Così non pagherei nulla di assicurazione visto che ha classe di merito 1) o anche l’assicurazione deve essere intestata anche a me?! All’incirca saprebbe dirmi cosa spenderei ? È un 1.6 TDI con 17 cavalli fiscali…con una RCA base.

    • Buongiorno Silvia. Fino a qualche anno fa era possibile cointestare una vettura tra più persone e stipulare l’assicurazione secondo il profilo di rischio di uno solo dei cointestatari. Oggi invece se si acquista un veicolo e si cointesta, la polizza assicurativa dovrà tenere conto della presenza di tutti gli intestatari della vettura. Per calcolarne il premio sarà preso a riferimento l’intestatario più “penalizzante” oppure addirittura la combinazione dei parametri più penalizzanti di tutti i cointestatari, primo tra tutti la classe di merito, ma anche l’età, residenza, ecc. Quindi, nel tuo caso, non sarà possibile stipulare l’assicurazione come se l’auto fosse intestata solo a nome di tua madre, bensì si devono sempre considerare entrambi i soggetti, con tanto di maggiorazione del premio dovuta alla tua giovane età. In altre parole, cambierebbe ben poco rispetto all’intestare l’auto solo a te! E questo, indipendentemente da chi viene inserito come contraente (cioè l’intestatario) della polizza. Tuttavia, visto che la normativa in materia di veicoli cointestati è ancora poco chiara, alcune compagnie assicurative applicano ancora la vecchia legge, cioè consentono che la polizza RCA segua il profilo di rischio di uno solo dei comproprietari, a scelta, ovviamente di quello con il profilo più favorevole. Quindi, ti consiglio di chiedere informazioni in merito alla tua compagnia o fare un preventivo online sui diversi comparatori assicurativi. Per quanto riguarda la spesa, non posso darti una stima in quanto dipende da diversi fattori, tra cui anche la tua città di residenza.

  46. Salve, volevo porvi un quesito che mi sta facendo diventare pazzo. Mio fratello sta vendendo la sua moto, e vorremmo trasferire la polizza assicurativa su un altra moto non assicurata che abbiamo a casa, ma che è intestata a me. Ho sentito pareri molto discordanti a riguardo, alcuni amici assicuratori mi hanno detto di si, in quanto siamo nello stesso nucleo famigliare, mentre altri mi hanno risposto di no e che dovrei cointestare il veicolo. Sapreste darmi qualche delucidazione in merito? Grazie mille

  47. Alessio Rocci | 30 agosto 2016 at 23:34 | Rispondi

    Salve,
    Avevo una moto assicurata in classe CU 2, poi l’assicurazione è scaduta a novembre 2014 e non l’ho rinnovata perché volevo rottamarla, cosa che ho fatto a settembre 2015. Ora voglio comprare una nuova moto usata ma quando faccio i preventivi online mi fanno ripartire dalla classe 14. Posso riprendere la mia vecchia classe di merito? Grazie

  48. Buongiorno,
    l’ auto di mia proprietà è stata rubata il 28/09/2016, assicurata a mia nome con classe di merito S6 (mai avuto incidenti in 19 anni di patente).
    Ho acquistato il 27/10/2016 un’ auto usata da privato, passaggio di proprietà previsto per il 21/11/2016 spostato al 28/11/2016 (acconto versato il 05/11/2016)
    IL 06 novembre ho ricevuto dall’ assicurazione, come da mia richiesta, un preventivo di sostituzione polizza dell’ auto rubata per il nuovo veicolo.
    Il 12/11/2016 l’ auto rubata è stata ritrovata, posta sotto sequestro e dissequestrata, ora è dal carrozziere danneggiata in seguito al furto ed all’ utilizzo per rapine, in attesa della perizia.
    Firmando un’ auto dichiarazione dove certifico che, a sinistro chiuso, venderò/rottamerò l’ auto posso richiedere la sostituzione di polizza come se fosse ancora rubata o già rottamata?
    Mi trovo nel limbo dove l’ auto nuova è stata acquistata perchè era stata derubata l’ altra e non vorrei perdere i privilegi di polizza acquisiti negli anni per cause esterne.
    Grazie,
    cordiali saluti

  49. Salve vorrei acquistare un auto e cointestarla con la mia convivente ma lei non a la patente quindi non può usarla,. vorrei sapere se la polizza può essere intestata solo a me in quanto a cointestarla anche l”assicurazione il costo aumenta.

  50. Salve, sono proprietario di un veicolo che chiamerò “A” con relativa polizza assicurativa, se compro un veicolo “B” e faccio il relativo passaggio di proprietà e questo veicolo lo parcheggio in un box privato, oltre a non avere l’obbligo di NON assicurarlo (in quanto non circolante e non messo in strada pubblica), posso dopo qualche mese, rottamare il veicolo “A” e trasferire la sua polizza sul veicolo “B” ? grazie per l’eventuale risposta.

    • Salve Gilberto. Sì puoi farlo, basterà dimostrare l’avvenuta rottamazione del vecchio veicolo e che il nuovo sia intestato a te (o a qualcuno del tuo nucleo familiare, risultante dallo stato di famiglia). Saluti

  51. salve sono possessore di un auto regolarmente assicurata volevo sapere se demolendo la mia autovettura posso passare la polizza su un auto intestata a mio figlio, che sta nello stesso stato di famiglia , adesso comprata usata ?

  52. io ho una macchina da 14 anni ed ho ordinato un’auto nuova. La macchina nuova arriverà a Maggio. DOMANDA: Io posso vendere la vecchia auto ad aprile, conservarmi l’assicurazione e quanto arriverà l’auto nuova, a Maggio, faccio il trasferimento? Oppure debbo fare sia la vendita che il trasferimento quando ho la macchina nuova? GRAZIE.

    • Salve. Per l’operazione da lei indicata, non dovrebbero esserci problemi: può “conservare” la sua polizza. Ad ogni modo, se trasferisce la polizza, sappia che verrà ricalcolato il premio sul rischio del nuovo veicolo. E, se a livello assicurativo i due veicoli presentano un rischio diverso, vi sarà una differenza di premio positiva da dare all’assicuratore o negativa da ricevere.

  53. Salve vorrei avere queste info: sono proprietario di 2 macchine ambedue assicurate con scadenza a giugno, siccome a Giugno il veicolo A con la polizza piu vecchia la vorrei vendere, la polizza del veicolo A è possibile passarlo al veicolo B? aspetto vostre risposte

  54. Buongiorno
    Vorrei cortesemente sapere se per un trasferimento di polizza intestata a me da un motoveicolo all’altro posso delegare mia moglie? Grazie

    • Michele D'Ippolito | 10 agosto 2017 at 18:12 | Rispondi

      Salve Carlo. Se ho capito bene, intende trasferire la polizza del motoveicolo ad un altro appartenente a sua moglie? Se è così, può farlo tranquillamente visto che la persona in questione appartiene allo stesso nucleo familiare. Basterà dimostrare l’avvenuta vendita o rottamazione della moto intestata a lei.

  55. PAZZESCO, IO HO UNA VECCHIA AUTO CHE VOGLIO TENERE IN GARAGE FINO A QUANDO NON ARRIVA A AUTO D’EPOCA E NON POSSO, PERCHE’ DEVO PAGARE IL PASSAGGIO DI PROPRIETA’ CHE ALL’ESTERO COSTA 30 EURO E DA NOI 400. UNO SCHIFO CHE DOBBIAMO FAR FINIRE. MANDIAMO A CASA QUESTA CLASSE DI LADRI CHIAMATI POLITICI.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*