Cosa Prevede Il Nuovo Codice Della Strada

Lo scorso 14 Maggio, la commissione dei Trasporti ha approvato un testo unificato delle due proposte di legge che riguardavano un sostanziale aggiornamento del Codice della Strada. Il nuovo testo, che dovrebbe entrare in vigore entro Gennaio 2015, è rivolto principalmente agli istituti sanzionatori ai quali si richiede maggiore tutela sulla sicurezza, la semplificazione delle procedure, maggiore razionalizzazione, proporzionalità ed efficacia. Vediamo ora le novità più importanti introdotte nel nuovo Codice della Strada.

Multa Salata Per Recupero Punti Patente

Per evitare la perdita dei punti sulla patente si dovrà pagare una multa molto salata, anche in caso di fermo e di immediata identificazione. Il Codice attuale, invece, consente di evitare decurtazioni sui punti della patente pagando 248 Euro in caso di verbale senza contestazione.

Incentivo all’uso della Bici e Maggiore Tutela di Pedoni e Ciclisti

Con il nuovo Codice della Strada, i pedoni ed i ciclisti saranno più tutelati: verranno infatti considerati come elementi “vulnerabili” perché esposti ai comportamenti altrui e non più come elementi “deboli”. Inoltre, al posto dei mezzi pubblici, verrà incentivato l’utilizzo della bicicletta che potrà disporre di un numero identificativo, associato al telaio, per poter denunciare eventuali furti al Ced del Ministero.

Banca Dati

Fra qualche mese sarà introdotta una banca dati unica delle infrazioni stradali, che permetterà di individuare con facilità gli autisti più pericolosi, controllando i dati dei conducenti sottoposti a fermo direttamente sull’archivio delle violazioni della disciplina stradale.

Patente

L’esame per l’abilitazione alla guida verrà modificato prendendo come esempio il modello delle patenti professionali. Saranno previsti corsi di formazione e di aggiornamento post patente (anche per motoveicoli) e dei corsi esclusivi per la terza età.

Limiti di Velocità

Per cercare di ridurre l’alto tasso di mortalità di ciclisti e pedoni, il Governo ha stabilito che nelle strade urbane saranno ridotti i limiti di velocità delle auto dagli attuali 50 ai 30 km/h.

Nuove Sanzioni

La disciplina sanzionatoria sarà rivista, così da rendere le sanzioni più graduali in proporzione alla gravità dell’illecito e saranno introdotti dei “premi” per i conducenti virtuosi. Inoltre, in caso di comportamento pericoloso o di reiterazione del reato, si potrà valutare la possibilità di revocare la patente mentre in caso di omicidio colposo verrà proibita la guida su tutto il territorio nazionale.

Ricorsi

assicurazioneAnche il sistema dei ricorsi amministrativi e giurisdizionali sarà completamente rivisto, così individuare più efficacemente ambiti di competenza diversi e semplificare le procedure di ricorso al prefetto (dove il ricorso sarà presentato esclusivamente all’organo accertatore e trasmesso, previa istruttoria, al prefetto per la decisione finale). Inoltre, l’obbligo di procedere all’audizione dell’interessato che ne ha fatto richiesta verrà eliminato, mentre si potrà ricorrere al prefetto entro massimo 30 giorni pagando una tassa (obbligatoria) di 37 Euro.

Articoli Correlati

Be the first to comment on "Cosa Prevede Il Nuovo Codice Della Strada"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*