Documenti e Accessori Da Tenere In Auto Per Legge

Quanti di voi sono sicuri di avere in auto tutto ciò che serve per essere in regola con la legge? Se non lo siete, vi consiglio di leggere il resto di questo articolo! L’articolo 180 del codice della strada, inerente al “possesso dei documenti di circolazione e di guida“, parla chiaro. Ma esistono anche degli oneri amministrativi non chiaramente espressi dal codice stesso che si modificano di anno in anno. Vediamo di cosa si tratta.

Documenti

documentiIniziamo dal contrassegno assicurativo, cioè quel foglietto di forma quadrata e gialla da esporre obbligatoriamente sul parabrezza (e non altrove!) per non essere soggetti a sanzione. Questo documento è importante, perché dimostra la sottoscrizione di un contratto assicurativo e il relativo pagamento da parte del contraente in possesso del veicolo. Se non viene esposto, si dovrà dimostrare in un secondo momento alle forze dell’ordine che hanno comminato la multa di esserne in possesso, perché altrimenti sarete soggetti ad un’ulteriore (e più pesante) sanzione! Oltre al contrassegno, è bene anche avere a portata di mano il certificato di assicurazione. Nel caso in cui abbiate rinnovato la polizza, ma la compagnia per problemi organizzativi o altro non vi ha consegnato il tagliando, potrete circolare con una fotocopia così da dimostrare il versamento effettuato nel caso si venisse fermati dalle forze dell’ordine. Il prossimo arrivo del contrassegno elettronico dovrebbe eliminare queste problematiche! Oltre al contrassegno assicurativo, ovviamente, bisognerà tenere in auto anche il libretto (o carta di circolazione), che serve per certificare l’idoneità del mezzo alla circolazione, riepilogando sia i dati amministrativi che tecnici riguardanti il veicolo. Altro documento necessario e obbligatorio è la patente: nel caso venisse smarrita o rubata occorre circolare con un documento sostitutivo rilasciato dalla Motorizzazione, ma solo dopo aver fatto regolare denuncia alle autorità competenti e aver ottenuto l’autorizzazione temporanea a circolare delle forze dell’ordine.

Contrariamente a quello che si pensa, NON è obbligatorio tenere il bollo in auto. Il certificato di proprietà deve essere conservato a casa e vi servirà solo in caso di furto dell’auto, vendita e rottamazione. Per quanto riguarda il cosiddetto bollino blu (controllo emissioni scarico, differente per prezzi, prescrizioni e scadenze in ogni città) bisognerà esporre l’adesivo dell’anno corrente e conservare il certificato cartaceo. Non importa se ci si è dimenticati di eseguire i controlli negli anni precedenti, vale quello dell’anno corrente.

Accessori

Oltre ai documenti cartacei, la legge impone che in auto debba esserci sempre il cosiddetto kit d’emergenza, da tenere nel baule. Ricordate anche di tenere un giubbino catarifrangente omologato, utile per darci visibilità una volta scesi dal veicolo durante le ore notturne e obbligatorio quando siamo sulle strade extraurbane e in autostrada. Il Codice della Strada impone anche il triangolo di segnalazione omologato (in dotazione all’acquisto dell’auto), da esporre giorno e notte a 50 metri di distanza dal veicolo incidentato o guasto, per avvisare i mezzi in arrivo del pericolo. Infine, bisognerebbe tenere nel veicolo anche le catene da neve, obbligatorie nelle strade indicate e in determinati periodi dell’anno.

Articoli Correlati

Condividi suShare on Facebook1Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Reddit0

Be the first to comment on "Documenti e Accessori Da Tenere In Auto Per Legge"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*