I Rischi Della Guida Senza Assicurazione

A causa delle crisi e del rincaro delle polizze assicurative, molti automobilisti farebbero di tutto pur di risparmiare sull’assicurazione: anche non stipularla affatto o scegliendone una falsa!! E’ notizia di qualche giorno fa che l’Aci stima in circa 4 milioni i veicoli senza Rca e l’Ivass segnala quasi quotidianamente casi di polizze false o “compagnie fantasma”. Attenzione!! Perché il rischio al quale ci si espone è altissimo. E i guai che ne derivano, potrebbero costarvi molto più della polizza! Infatti, oltre al dover far fronte alle richieste di risarcimento in sede civile, il trattamento sanzionatorio è severissimo. Vi consiglio di non pensare in questi termini: “Figurati se mi beccano“, “Tanto a me non capita“: sappiate che le forze dell’ordine stanno facendo controlli mirati in tutta Italia e l’anno prossimo diventerà operativo il maxi-archivio anti-evasione!

Cosa Succede Se Si Guida Senza Assicurazione?

assicurazioneSecondo l’articolo 193 del Codice della strada, per i conducenti di veicoli sprovvisti della copertura assicurativa, è prevista una sanzione pecuniaria da 841 a 3.366 Euro!! Come se non bastasse, quando la violazione viene contestata su strada, al veicolo sarà proibita immediatamente la circolazione e sarà quindi affidato al proprietario (o al conducente) in qualità di custode, con l’obbligo di trasferirlo in condizioni di sicurezza in un luogo non soggetto a pubblico passaggio. In pratica, il proprietario/conducente sarà tenuto anche a pagare un carro attrezzi fino a un’autorimessa o un altro luogo privato! In caso di rifiuto di farsi carico della custodia, scatterà un’ulteriore multa di 1.818 Euro, oltre alla sospensione della patente da 1 a 3 mesi. Un bel guaio, soprattutto per chi utilizza molto la macchina per spostarsi! Tuttavia, vi è sono delle “buone” notizie. Dopo la rilevazione dell’infrazione, il proprietario del veicolo può esercitare alcune opzioni a suo favore. Importante, ad esempio, sarà la data di scadenza della polizza: se si rende operativa la copertura entro 15 giorni dal termine di cui all’articolo 1901 del codice civile, la sanzione amministrativa iniziale sarebbe ridotta del 75%. La stessa riduzione è prevista quando, entro 30 giorni dalla contestazione della violazione, il proprietario esprima la volontà di procedere alla demolizione del veicolo e, previa autorizzazione dell’organo accertatore competente, provveda alla demolizione e alla radiazione del veicolo. Se si decide di non intraprendere queste strade, si dovrà (entro 60 giorni) provvedere al pagamento della sanzione, alla copertura assicurativa del veicolo per almeno sei mesi e alle spese di prelievo, trasporto e custodia, così da ottenere la restituzione del mezzo. Questo perché, in caso contrario, il veicolo sarà sottoposto a sequestro. Peggio andrà al trasgressore che venisse trovato in possesso di documenti assicurativi falsi o contraffatti: in questo caso, scatterà il sequestro del veicolo e, per il responsabile della falsificazione, la sospensione della patente per 1 anno. Inoltre, ravvisato un illecito penale, esso sarà punibile con la reclusione da 6 mesi a 3 anni (articolo 485 Codice penale), ma con la riduzione della pena di 1/3 qualora si accertasse un semplice uso dell’atto falso, senza concorso nell’attività di contraffazione. Infine, se venisse ravvisato che il proprietario del veicolo avesse acquistato dei documenti falsi, sarebbe ipotizzabile per lui anche il reato di ricettazione!

Conclusioni

Come avete ben capito, la guida di un veicolo senza copertura assicurativa è altamente sconsigliato. E nessuno pensi di farla franca!! Infatti, a breve, arriveranno una serie di misure per contrastare il fenomeno: dal chip elettronico per i contrassegni assicurativi fino all’utilizzo delle telecamere per individuare i veicoli non assicurati. In pratica, un sistema di controlli difficilmente eludibile.

Articoli Correlati

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Reddit0

3 Comments on "I Rischi Della Guida Senza Assicurazione"

  1. A me mi è capitato 20 anni fa di fare un incidente e la mia polizza assicurativa e risultata falsa a mia insaputa però quando ho portato in ospedale il ragazzo che mi ero scontrato il drappello di polizia si aveva preso tutti gli estremi della polizza adesso dopo 20 anni il ragazzo è stato risarcito dal fondo però il fondo adesso mi a citato a me come posso fare

    • Michele D'Ippolito | 21 marzo 2014 at 09:42 | Rispondi

      Ciao. Io non conosco bene la tua situazione, comunque bisognerebbe solitamente diffidare da polizze con prezzi troppo bassi: spesso nascondono truffe! Poi bisogna sempre informarsi sulla compagnia assicurativa, diffidando sempre di quelle poco conosciute o che abbiano nomi leggermente diversi da quelli delle compagnie più note e bisogna verificare sul sito dell’Ivass che l’assicurazione scelta sia autorizzata regolarmente all’esercizio dell’attività (se straniera deve essere autorizzata a collocare le sue polizze sul mercato italiano) e che la stessa compagnia non sia segnalata tra quelle imputate di casi di contraffazione o no sia autorizzata al ramo auto. Ancora, è bene controllare, sempre sul sito Ivass, che l’intermediario scelto sia uno di quelli iscritti all’albo intermediari assicurativi e all’albo intermediari Ue. Purtroppo, lo Stato italiano non perdona la disinformazione altrui! La nuova causa rischia di durare altri 20 anni (tempi medi della giustizia italiana!) e mi dispiace ma non credo che tu abbia molte speranze di vincerla. Non so se esiste una prescrizione in merito: ad ogni modo, un avvocato potrà darti consigli migliori del sottoscritto. Ti faccio i miei migliori auguri, ciao.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*