L’Assicurazione Del Futuro Sarà Sulla Patente?

Il caro assicurazione, si sa, ha suscitato grandi malumori fra gli automobilisti italiani! Nonostante le recenti riforme del settore assicurativo, sono ancora molti gli “insoddisfatti” che non hanno percepito i miglioramenti attuati, visto anche gli elevati costi. Girovagando su internet, ho letto molti commenti su come sia possibile migliorare il settore assicurativo. Uno in particolare ha attratto la mia attenzione: istituire un’assicurazione sulla patente.

assicurazione sulla patenteQuesta curiosa idea, suggerita da molti internauti con tanto di petizione online, sarebbe volta a semplificare la comune Rca associandola alla patente e non al veicolo. Sicuramente, questa innovazione comporterebbe un abbassamento dei costi e, al tempo, farebbe diventare l’assicurazione auto meritocratica. Senza contare che così si combatterebbero meglio le truffe e non si sarà costretti a cambiare assicurazione ogni anno e per ogni mezzo che sostituiamo o compriamoTuttavia, un’assicurazione sulla patente merita una considerazione a parte. Visto che attualmente il calcolo del premio assicurativo si basa su tre parametri principali (bonus/malus, zona di residenza e tipo di auto), come sarebbe possibile scavalcare il terzo parametro attraverso una polizza sulla patente? E’ una domanda molto opportuna e costruttiva: dato per scontato che zona geografica e bonus malus si possono applicare anche alla patente con assicurazione, non è forse vero che statisticamente chi ha una macchina di 10 anni ha più probabilità di fare incidenti? Se uno ha una macchina di 10 o più anni, uno scooter o un’auto nuovissima, è giusto che paghi tre somme identiche? Alla luce di questo, come potrebbero tutelarsi le compagnie dalla mancanza di questo parametro?

Ad ogni modo, un’assicurazione sulla patente avrebbe degli indubbi vantaggi:

  • non si sarà costretti a stipulare una nuova polizza rca ogni anno e ad ogni cambio mezzo;
  • diminuirebbero di molto le truffe nel settore assicurativo, perché l’eventuale sinistro riguarderebbe la persona e non il veicolo. Nessuno potrà quindi più dire frasi del tipo “tanto ora la rottamo” o “tanto ora la vendo“.
  • in caso prestassimo l’auto a qualcuno o comunque il conducente sia diverso dal proprietario, non sarebbe il titolare del veicolo a pagarne le conseguenze in caso di sinistro;
  • con un’assicurazione sulla patente, gli automobilisti più “spericolati” e/o pericolosi potrebbero essere stimolati ad utilizzare i mezzi pubblici, ma quelli più virtuosi avrebbero ovvi vantaggi economici duraturi in pochi anni;
  • con essa, si potranno avere (finalmente!) dati statistici effettivi e non valutati su incidenti inventati e mai accaduti (uno dei motivi per cui l’assicurazione oggi costa tanto!).

Articoli Correlati

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Reddit0

Be the first to comment on "L’Assicurazione Del Futuro Sarà Sulla Patente?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*