Nuova Tabella Importi Risarcimenti Da Danno Biologico

Il 14 Giugno del 2013 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto che aggiorna gli importi per i risarcimenti danni da incidente stradale con invalidità permanente fino al 9%, ovvero le tabelle che “misurano” il classico colpo di frusta. Il decreto prevede l’applicazione, sulla base dell’indice ISTAT per le famiglie di operai e impiegati, di una maggiorazione del 1,1% con conseguente aumento ad 46,20 Euro dell’importo giornaliero per inabilità temporanea e ad 791,95 Euro del primo punto di invalidità permanente per quei danneggiati con età pari ad 1 anno. Vediamo ora la tabella aggiornata da scaricare (pdf)….

Tabella danno biologico lieve entita

Gli importi relativi alla liquidazione del danno biologico 2013 sono stati approvati con D.M. del 6/6/2013 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 138 del 14/6/2013. Tali importi restano validi fino a nuovo aggiornamento.

danno biologico

Articoli Correlati

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Reddit0

2 Comments on "Nuova Tabella Importi Risarcimenti Da Danno Biologico"

  1. Ciliberti Francesco | 5 agosto 2014 at 10:58 | Rispondi

    Ho subito un incidente stradale il 13 giugno 2013 ho subito ben 6 interventi chirurgici frattura del piatto tibiale e frattura con lussazione dello scafoide mano dx, il 15 aprile 2014 ho subito un altro intervento di asportazione dello scafoide mano destra, inoltre non lavoro da 15 mesi. Quanti punti di danno posso avere? E che somma di risarcimento posso ottenere, vi ringrazio anticipatamente

    • Buongiorno. E’ compito del medico legale esaminare e descrivere la natura e l’entità delle lesioni riportate da un soggetto in un sinistro, nonché valutare la durata dell’inabilità totale e parziale, indicare la percentuale di invalidità permanente riscontrata, verificare la sussistenza di danni estetici, valutare le eventuali ripercussioni del danno biologico sulla capacità lavorativa specifica del soggetto e valutare la congruità delle spese mediche sostenute e di quelle eventualmente da sostenere. L’entità del risarcimento da danno biologico dipende essenzialmente da due fattori: l’età del danneggiato e il grado percentuale di invalidità riscontrato. L’invalidità può essere permanente (calcolata in punti percentuali) e/o temporanea (calcolata in giorni di invalidità totale e parziale). Riassumendo, è compito di un medico determinare la percentuale di invalidità temporanea e i punti di danno, da cui sarà possibile calcolare il risarcimento (determinato anche in base alla sua età). In bocca al lupo!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*